LA POLENTA - PopUp Food
 

LA POLENTA

News

LA POLENTA

La polenta è un piatto della tradizione che viene preparato utilizzando farine, di cereali o di legumi.
Un tempo queste farine venivano cotte a lungo in acqua utilizzando una pentola adeguata chiamata
paiolo, realizzata solitamente in rame e sospesa sopra al camino.

Il suo nome deriva dal termine latino puls, che corrisponde ad una specie di polenta di farro che veniva
consumata dagli antichi romani, dai babilonesi, dai sumeri, dagli assiri e dagli egiziani.
Nel ‘700 e ‘800 la polenta, essendo un alimento molto economico, era alla base dell’alimentazione nelle
zone rurali e spesso era l’unico cibo disponibile.

La polenta è divenuta come la conosciamo attualmente solo dopo la scoperta dell’America, perché il
granturco che le conferisce il suo colore giallo, arrivò proprio dall’America Centrale, dove veniva coltivato.
Successivamente si diffuse rapidamente in tutta Europa, in Africa, Medio Oriente, India e Cina.
Il mais è tutt’ora una delle coltivazioni attualmente più diffuse nel mondo. La farina a pasta gialla, si
divide in tre varietà: la farina bramata, è la più classica, rustica, macinata a pietra e con la grana più
grossa, la farina fumetto e la farina fioretto, più fini. Invece, dal mais bianco, più raro, si può ricavare
una polenta bianca, specialità tipica del Veneto.

La polenta una volta cotta, si accompagna con sughi ricchi come il ragù, piatti unici a base di verdure,
carne, pesce o formaggi. Ma può anche essere accompagnata da sughi più semplici e dalle minestre
tipiche.

La cucina di Superzulay oggi ve la propone in versione classica, ma la polenta di mais è un piatto molto
versatile: si può mangiare in versione dolce o in versione salata uncia, concia, fritta o al forno.
Gli unici ingredienti della polenta classica sono: acqua, farina di mais, sale.
Le dosi sono semplici, acqua pari a quattro volte il peso della farina.

Gli ingredienti!

  • 500g Farina di mais
  • 2l Acqua
  • Sale grosso 1 cucchiaio

Per realizzare la polenta, poniamo sul fuoco il paiolo di rame o una pentola d’acciaio dal fondo spesso.
Versiamo l’acqua, quando sta per sfiorare il bollore uniamo il sale e versiamo la farina a pioggia
mescolando con l’apposito bastone di legno di nocciolo, chiamato “cannella”, oppure il cucchiaio di legno
o una frusta (io mi trovo meglio).
Manteniamo la fiamma alta, fino a ripresa del bollore, poi abbassiamo il fuoco e proseguiamo la cottura
per 1 ora c.a. a fuoco dolce mescolando con cura.
La polenta è cotta quando si stacca perfettamente dalle pareti del paiolo o della pentola.
L’ideale sarebbe quello di sformarla su un tagliere rotondo, voltandola con un colpo secco, ma se non si
dispone di un tagliere di legno si può utilizzare un canovaccio di cotone per assorbirne l’umidità.
Per tagliarla meglio non usare il classico coltello in metallo, ma in legno.
La polenta in versione classica è pronta per essere portata in tavola.
A cura di Simona Armenise

RIMANI AGGIORNATO SUGLI EVENTI ISCRIVENDOTI ALLA NEWSLETTER!

    Ultime News

    • La polenta, una ricetta tradizionale ma sempre pop! Le pop ricette di Pop Up food!...

    • Scopri come realizzare un vero e proprio fritto misto di pesce come al ristorante! Le pop ricette di...

    • Scopri come realizzare un vero e proprio cruditè di pesce come al ristorante! Le pop ricette di Pop ...

    aprile 2021

    SHARE THE #POPUPEXPERIENCE


    X